Post autunnale

Posted in Whisky on ottobre 25th, 2010 by texo

Non faccio che leggere sia su Whisky Magazine che su Malt Advocate dei pregi di giovani distillerie che pur facendosi conoscere al mondo con whisky estremamente giovani si sono meritate grandi elogi. So che in alcuni post precedenti mi ero mostrato abbastanza critico nei confronti di quei produttori che si arrendono di fronte alla prospettiva di una lunga attesa e mettono sul mercato whisky molto giovane. Forse a questo punto e bene precisare che ci sono alcuni whisky che maturano in condizioni tali che anche imbottigliando a 3 anni si ottiene un ottimo prodotto e dunque in questa nebbiosa domenica autunnale ho deciso di gustarmi di nuovo la Autumn Release 2009 di Kilchoman. Un giovanissimo peated whisky dell’Islay maturato solo 3 anni. Dopo aver mangiato un’ottima pasta ai frutti di mare questo whisky mi sollecita prepotentemente i ricordi di Scozia. Un mese fa circa Jim McEwan, nell’ottimo servizio trasmesso dalla televisione della Svizzera Italiana (sorvolate l’imbarazzante introduzione di Fabio Dozio) parlando dello Scotch Whisky diceva che la Scozia senza il whisky morirebbe. Il whisky é il sangue che scorre nelle vene della Scozia.

Caro Jim, io mentre sorseggio Kilchoman, la sento tutta questa Scozia. Kilchoman produce inoltre seguendo un preciso progetto che la lega più profondamente al territorio dell’Islay, utilizzando l’orzo dell’isola, mantenendo il processo della maltatura in casa, cercando di produrre un whisky al 100% ebrideo (si dice?) come fa Bruichladdich daltronde.

mp3: Brina Reverb

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Tags:

Kilchoman Autumn 2009 Release

Posted in Musica, Whisky on febbraio 19th, 2010 by texo

Questa mattina sono partito da casa sotto una magnifica nevicata. Oggi avevo proprio bisogno di ascoltare del buon vecchio Southern Rock e così ho affidato la colonna sonora della discesa ai fratelli Allman e alla loro Allman Brothers Band. “Lord I Was Born A Ramblin Man” canta Dickey Betts mentre accompagno una autostoppista veramente FIGA fino alla stazione dei treni. Direi che la giornata é  ampiamente ripagata.

Ma adesso mentre scrivo devo assolutamente riascoltare la magnifica voce di uno stonissimo Gregg Allman in questa clamorosa testimonianza video. Incredibile! Con gli occhi semi chiusi  e un po’ barcollante offre, nonostante qualche errore, una versione acustica spettacolare di Come And Go Blues. Primi anni ottanta. Questa performance nacque per caso probabilmente. Gli altri membri della band si presero una pausa di qualche minuto, giusto per fumarsi una sigaretta ma qualcuno indugiò su Gregg che si lanciò ispiratissimo in questa versione alla chitarra (non é il suo strumento, lui é tastierista).

Ma tornando alle vibrazioni positive. Già ieri sera tutto mi appariva decisamente migliore nel momento in cui estraevo dalla sua scatola la più recente espressione della produzione di whisky dell’Isle of Islay: la Autumn 2009 Release, OB 46 % di Kilchoman. Evviva! Finalmente! Lo sto aspettando da qualche anno questo giovane whisky. Una delle più giovani distillerie di Scozia, Kilchoman cresce il proprio orzo ed esegue la maltatura su pavimento presso i propri stabilimenti. In passato la piccola distilleria aveva offerto un’ interessante miniatura  del proprio new spirit, in pratica la loro materia prima appena distillata e messa a riposare in botti di Bourbon per circa un mese, quindi imbottigliata a pieno grado. Ora é passato qualche anno e finalmente la distilleria é nella condizione di poter commercializzare il proprio whisky che ha da poco superato la soglia dei 3 anni di invecchiamento. Si tratta molto probabilmente di bottiglie che con gli anni lasceranno spazio a delle espressioni più mature di 10 o 12 anni ma se per Kilchoman é finalmente giunto il momento di raccogliere i primi frutti del proprio investimento, per gli appassionati della torba si presenta una nuova opportunità per assaggiare un peated whisky nato nel luogo che più di ogni altro ha prodotto questa particolare caratteristica aromatica.

mp3: Peat

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Tags: , ,