Neanderthal

Ghoog! questo é il suono che ho emesso un istante fa mentre franavo al suolo scivolando su una lastra di ghiaccio. Ma che razza di gemito é “ghoog”? Un verso di origine preistorica? Un qualche strano retaggio neanderthaliano tornato alla mente in un momento di pericolo imminente?
Mi ritrovo con un braccio escoriato e il gomito destro sbucciato ed é uno splendido sabato pomeriggio nei boschi sopra Certara. Questo é stato il prezzo da me pagato per portare a casa una manciata di scatti fotografici:

Oggi ho assaggiato dopo pranzo una nuova bottiglia di whisky svizzero, B1 swiss lowlander della Brunschwiler Brennerei di Gossau. Colore molto pallido e dunque abbastanza corretto dal momento che questo distillato ha trascorso veramente una piccola parte della sua vita all’interno di una botte (solamente un anno). Un buon profumo di prugna e banana e qui non vorrei passare per uno di quei degustatori che si fanno notare con i loro strampalati accostamenti olfattivi e gustativi ma io forse percepisco anche un profumo di torta di ricotta. C’é questo odore curioso che altrimenti non saprei veramente come definire, come una strana sensazione di formaggio, anche se inizialmente non me ne accorgevo, ma che non litiga con la frutta però.

L’assaggio rivela una buona percentuale d’alcohol e il gusto molto leggero ha un inizio molto timido e piatto che si riscatta con un finale abbastanza lungo seppur poco complesso. Abbastanza secco e sempre fruttato come tutti i distillati di malto neonati. Direi che il gusto leggero e poco strutturatto fa un favore a questo distillato che fortunatamente con il suo 48 % Vol. guadagna un po’ di grinta.

Tags: , ,

4 Responses to “Neanderthal”

  1. Il Piotto Says:

    … se sa di formaggio , fa c.g.re !!!
    Comunque ho riso tantissimo pensandoti mentre sperimenti la formula g=9,81 e pronunci … ghoog ! Schpetacul !!

  2. texo Says:

    🙂 E’ oramai da qualche giorno che ogni volta che esco a fare quattro passi quassù in montagna cado come un sacco di merda. La natura sta cercando di dirmi qualcosa…

    Comunque per quanto riguarda il B1 swiss lowlander non ti devi immaginare un whisky al gusto di Gruyère e neppure una fondue filamentosa. E’ solo un metodo per localizzare l’aroma. Però potresti anche avere ragione 🙂

  3. cRaB Says:

    Pazzescamente belle le tue foto!
    Ghoog!!

  4. texo Says:

    Disgustosamente belle, porcatroiamente belle, rettalmente belle, fecalmente belle…

Leave a Reply